snimico

Brindisi e gli eventi del mare protagonisti al BIT 2024

Brindisi e gli eventi del mare protagonisti della Borsa Internazionale del Turismo di scena a Milano, la presentazione nel padiglione della Regione Puglia.

La strada è tracciata da tempo e i protagonisti del territorio la percorrono insieme e al fianco delle istituzioni per garantire a sportivi, turisti e cittadini un’offerta organica e qualitativamente valida. Gremito lo stand della Regione Puglia in occasione della conferenza stampa di presentazione delle competizioni sportive, quelle storiche e quelle che si sono aggiunte nel tempo, che anche quest’anno coloreranno e impreziosiranno l’estate brindisina. Della delegazione, capeggiata dal sindaco Giuseppe Marchionna e dall’assessore alle attività produttive Luciano Loiacono, hanno fatto parte Gaetano Caso, presidente del Circolo della Vela Brindisi, Giuseppe Danese, presidente del Distretto della Nautica di Puglia e referente del Circolo Nautico Porta d’Oriente, Giuseppe Meo, presidente dello Snim Salone Nautico di Puglia, Salvatore Zarcone, presidente della Lega Navale Italiana- sezione di Brindisi, Claudio Gorelli, presidente del Marina di Brindisi, oltre a referenti di Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale e Camera di Commercio.
A margine della presentazione, le dichiarazioni del primo cittadino di Brindisi, Giuseppe Marchionna, che ha commentato:
“La Bit di Milano è una vetrina assolutamente imperdibile per una realtà come Brindisi che sul mare organizza gran parte dei suoi eventi internazionali. Anche quest’anno la Brindisi- Corfù, la Brindisi- Valona ma soprattutto il Campionato Mondiale di F2 arricchiranno la nostra estate e saranno sicuramente un attrattore turistico come siamo abituati da anni a sostenere. Per noi era assolutamente obbligatorio confermare questo tipo di indicazioni visto che contiamo molto su questo tipo di apporti”.
Volato da Roma a Milano per l’occasione, l’on. Mauro D’Attis che ha sottolineato:
“E’ una fase in cui siamo fortemente impegnati in un’azione di rilancio e valorizzazione del territorio che vede in prima linea, fianco a fianco, tutti gli attori dello stesso. Oggi ho voluto essere presente a Milano, accanto al Comune di Brindisi, al sindaco Marchionna, e a coloro che organizzano gli eventi sportivi legati al mare. Perché anche e soprattutto sul mare che stiamo puntando e continueremo a puntare per rendere sempre più attrattiva la città. Lo testimonia il fatto che, proprio in questi giorni, ho avuto il piacere di annunciare che il porto di Brindisi avrà finalmente il suo Piano Regolatore che porterà investimenti considerevoli per l’infrastruttura. A questo va aggiunto, sotto il profilo della promozione territoriale, che Brindisi è sempre molto apprezzata da chi viene da fuori, per questo dobbiamo continuare a mettere in vetrina tutto quello che di bello abbiamo sotto gli occhi. E molta di questa bellezza è legata al mare, al fascino degli scorci che si affacciano nel porto interno. Siamo pronti a vivere un’estate speciale, una nuova stagione per il porto, anche dal punto di vista degli eventi sportivi”.

VELA CUP 1GIUGNO – MARINA DI BRINDISI
Forte del successo delle prime due edizioni, gli organizzatori della Vela Cup hanno confermato la
tappa di Brindisi. L’evento sportivo, di promozione del territorio, che assume i contorni di una vera
e propria festa del mare, si terrà a Brindisi sabato 1giugno. La location ideale per assistere allo
spettacolo è il Marina di Brindisi che in serata ospiterà la cerimonia di premiazione degli equipaggi.
La Vela Cup, che è un circuito di eventi velici, nel 2023 ha raggiunto 900 mila persone in sei tappe con 400 barche partecipanti, 200 premi assegnati, 6000 appassionati in barca e in banchina. A Brindisi, anche quest’anno, si attendono imbarcazioni provenienti da diverse regioni italiane e dall’estero. Torneranno le classic boat, imbarcazioni storiche con più di 25 anni, e le barche in vetroresina. Sul fronte delle iscrizioni, sono attese conferme e new entry dal momento che l’iniziativa organizzata dal Giornale della Vela, dal Marina di Brindisi in collaborazione con il Comune di Brindisi, ha riscosso – tra competizione sportiva, prestigiosi premi in palio e festa per gli equipaggi- un notevole successo tra i partecipanti, complice il fatto che sarà questa la competizione che aprirà la stagione velica dell’Adriatico. Sull’argomento è intervenuto il presidente del Marina di Brindisi, Claudio Gorelli che ha dichiarato: “Noi abbiamo tracciato un percorso ben chiaro e preciso. Intendiamo offrire ai diportisti che faranno tappa Brindisi sempre maggiori servizi e sempre più qualità. Importante, per essere attrattivi, puntare sull’organizzazione degli eventi legati al mare che possano intrattenere nel migliore dei modi i nostri ospiti. Stiamo lavorando, insomma, per realizzare un sogno: quello di far diventare Brindisi la città della vela. E lo stiamo facendo cercando di mettere in piedi una rete tra gli attori protagonisti del territorio, un gruppo di lavoro che possa rappresentare un valore aggiunto per l’economia del mare”.

REGATA INTERNAZIONALE BRINDISI- CORFU’ 9/11 GIUGNO
La 38^ edizione della regata internazionale Brindisi-Corfù quest’anno si svolgerà dal 9
all’11 giugno e vedrà la partecipazione di decine di imbarcazioni che tenteranno di aggiudicarsi un posto al sole in uno degli eventi velistici più importanti del Mediterraneo.
“Anno dopo anno – ha affermato il Presidente del Circolo della Vela Gaetano Caso – questa regata diventa sempre più tecnica, grazie alla presenza di velisti già impegnati in palcoscenici internazionali. Al risultato prettamente agonistico, poi, si aggiunge un rapporto sempre più solido tra la nostra regione e l’isola di Corfù che ormai va ben oltre gli aspetti sportivi. Siamo convinti che anche quest’anno riusciremo a battere tanti record della nostra lunga avventura legata all’organizzazione di questa regata”.

CAMPIONATO DI VELA D’ALTURA 24/29 GIUGNO
Dal 24 al 29 giugno, così come stabilito dalla Federazione Italiana Vela, il Circolo della Vela organizza a Brindisi il Campionato Italiano assoluto d’altura. Si tratta del più importante evento a livello nazionale della vela d’altura e non a caso la Federazione Italiana Vela gli attribuisce particolare valore nell’ambito della sua vasta attività. Il tutto, grazie ai risultati sportivi che ogni anno riesce a raggiungere, così come al numero di armatori iscritti ed al complessivo movimento di barche ed equipaggi. Un successo che si abbina a quelli ottenuti dalla vela italiana in campo internazionale e c’è da giurare che anche in questa trentesima edizione si raggiungano questi risultati, grazie anche all’impegno profuso dal Circolo della Vela di Brindisi che è stato scelto proprio per le sue performance sul piano organizzativo.
“Stiamo percorrendo l’ultimo miglio di una esperienza particolarmente emozionante come l’organizzazione di un Campionato Italiano di tale importanza – ha affermato il Presidente del Circolo della Vela Gaetano Caso – Per Brindisi si tratta di una grande vetrina nazionale che si svolgerà nel “Marina di Brindisi” e non a caso sono al nostro fianco le istituzioni locali con cui realizzeremo anche un ricco programma di eventi collaterali per accogliere nel migliore dei modi i regatanti che parteciperanno al più importante appuntamento della vela d’altura della nostra penisola”.

ADRIATIC CUP CAMPIONATO MONDIALE DI MOTONAUTICA
Tra gli eventi sportivi del mare presentati nel padiglione della Regione Puglia alla Bit di Milano, L’Adriatic Cup. La novità più importante dell’edizione 2024 è che, alla luce dei crescenti successi delle precedenti edizioni e dell’affidabilità del Circolo Nautico Porta D’Oriente che con Uim e Fim organizza l’evento, il Campionato Mondiale di Motonautica tornerà ad ospitare le fiammanti imbarcazioni di F2 nel porto interno di Brindisi che, dal 28 al 30 giugno, vestirà i panni di quello “stadio del mare”, della “Montecarlo del mare”- come ama definirla il presidente della FIM Vincenzo Iaconianni- le cui caratteristiche sono state più e più volte esaltate dai tecnici delle federazioni che – in base a parametri ben precisi- individuano, a livello mondiale, le location più adatte ad ospitare bolidi e teams provenienti da ogni parte del mondo. Non è “solo” sport, è molto di più. Quella di Brindisi sarà la tappa inaugurale del Campionato Mondiale di F2. Torneranno anche le categorie per i giovani. L’Adriatic Cup, insomma, è una vera e propria festa del mare che da anni è possibile organizzare grazie ad una rete territoriale forte e collaudata: Comune, Regione Puglia- Assessorato al Turismo, Puglia Promozione, Autorità di Sistema del Mare Adriatico Meridionale, Camera di Commercio, Capitaneria di Porto, Marina di Brindisi e Circolo Nautico porta d’Oriente, quest’ultimo in qualità di comitato organizzatore. L’Adriatic Cup è un forte attrattore turistico che da anni fa conoscere Brindisi ben oltre i confini nazionali. I teams, i giudici sportivi e i professionisti che a vario titolo fanno parte dell’organizzazione dell’evento, ormai sono soliti raggiungere la città nei giorni che precedono le competizioni sportive. Un’occasione per vivere il lungomare Regina Margherita, per visitare Brindisi e i suoi luoghi di cultura. Nei giorni della motonautica le strutture turistico-ricettive sono full e pullulano di avventori anche attività di ristorazione e bar. E questo è un aspetto importante per un territorio che punta a farsi conoscere ospitando ed accogliendo gente da ogni dove che approda in città con il “pretesto” della competizione sportiva.
“Puntiamo molto sull’Adriatic Cup Campionato Mondiale di Motonautica- ha commentato l’assessore al marketing territoriale del Comune di Brindisi Luciano Loiacono- perché lo abbiamo visto crescere negli anni ed abbiamo contezza di quanto sia importante per Brindisi dare continuità e qualità ad un appuntamento che porta ogni anno in città tanta gente proveniente da tutta l’Europa e non solo. Sono sportivi, visitatori, fruitori che per diversi giorni vivono pienamente Brindisi e che riportano nei loro Paesi di provenienza una interessante cartolina del territorio e delle sue peculiarità storiche, artistiche, gastronomiche. Per non parlare dell’accoglienza che ricevono da sempre dall’organizzazione e che riceveranno quest’anno dalla nostra amministrazione. Eventi come questo, che lasciano una traccia importante, servono per crescere, per questo noi li sosteniamo”.
“Questa sfida è iniziata per passione, una passione di famiglia, e prosegue da oltre dieci anni perché, insieme alle istituzioni e agli enti territoriali, abbiamo ben compreso l’importanza degli eventi sportivi per promuovere il territorio oltre i confini nazionali- ha commentato Giuseppe Danese, Circolo Nautico Porta d’Oriente-. Nei giorni della motonautica arrivano in città piloti e teams da ogni parte del mondo. Per molti è diventato un appuntamento fisso e irrinunciabile, alla fine di ogni edizione ci salutiamo con un “ci rivediamo il prossimo anno”. E’ capitato che i piloti, dopo la prima esperienza a Brindisi, siano tornati con le famiglie al seguito per trascorrere qualche giorno di vacanza. Si crea, insomma, un indotto prezioso sia dal punto di vista economico che sul fronte del marketing territoriale. E’ per questo che ci impegniamo per far crescere una competizione che veicola negli ambienti giusti il nome di Brindisi e della Puglia, un campionato che negli anni ha avuto diverse categorie previste dalla federazione. Ci aspettiamo un’estate importante, un’estate tutta concentrata sul mare e sulle sue attività”.

REGATA BRINDISI- VALONA 4/6 LUGLIO
La Lega Navale Italiana ha lo scopo di diffondere nel popolo italiano, in particolare fra i giovani, l’amore per il mare e lo spirito marinaro. La Sezione L.N.I. di Brindisi, fondata nel 1917, è una delle più grandi d’Italia con circa mille soci e 330 posti barca. Organizza la Regata del Grande Salento «Brindisi-Valona», giunta alla 13ma edizione, inserita nel calendario delle regate internazionali della VIII Zona FIV. La prima edizione della Regata si svolge nell’anno 2011, a venti anni dallo sbarco a Brindisi dei profughi albanesi, con il nobile scopo di ricordare e ripercorrere quella rotta con altri obiettivi e significati. Grazie al protocollo di intesa sottoscritto dalla Lega Navale sezione di Brindisi e dal Marina di Orikum, viene garantita alle imbarcazioni iscritte l’ospitalità gratuita per i giorni di regata. Sono previste speciali convenzioni con alberghi e ristoranti con una scontistica riservata a quanti vogliano seguire l’evento sportivo da semplici spettatori; prezzi speciali anche per il viaggio in nave Brindisi-Valona e ritorno. L’organizzazione, come ogni anno, metterà in palio tramite sorteggio ricchi premi per le imbarcazioni iscritte.

SNIM SALONE NAUTICO DI PUGLIA 10/14 OTTOBRE
Il Salone Nautico di Puglia si svolgerà dal 10 al 14 ottobre 2024. Si tratta della ventesima edizione, a dimostrazione di una realtà ormai consolidata nel panorama della cantieristica nautica italiana. Ancora una volta lo SNIM farà segnare una serie di record in fatto di estensione degli spazi espositivi, di numero di barche a terra ed in acqua e di numero di espositori provenienti da ogni parte d’Italia. Un appuntamento che vedrà presenti le più significative realtà della cantieristica nautica italiana, a conferma del fatto che oggi il Salone Nautico di Puglia si colloca tra i più importanti eventi fieristici di settore a livello nazionale. Ne costituisce una conferma l’attenzione riposta da Confindustria Nautica, partner dello SNIM, così come dai maggiori protagonisti della blue economy italiana.
“Anche in questa ventesima edizione, poi – ha affermato il Presidente dello Snim Giuseppe Meo – avremo al nostro fianco la Regione Puglia con cui da anni stiamo sviluppando un percorso di successo legato alla formazione professionale in campo nautico, così come tutto ciò che è riconducibile a temi come la sostenibilità e l’innovazione. Ed ovviamente saranno nostri partner anche le istituzioni locali che hanno ben compreso l’importanza di ospitare un evento fieristico così prestigioso nel settore della nautica italiana”.

NUOVA VITA PER L’OSTELLO DELLA GIOVENTÙ
Durante la conferenza stampa di presentazione degli eventi del mare, è stato anche illustrato il progetto che ha tracciato il nuovo corso dello storico Ostello della Gioventù. Il presidente di Puglia Holiday, Pierangelo Argentieri, che gestirà per dieci anni la struttura turistico- ricettiva ha dichiarato: “Siamo pronti, inaugureremo l’ostello insieme al sindaco il 1 marzo. Per noi è motivo di orgoglio perchè la struttura è di fatto un simbolo che rinasce e lo fa per i giovani. La Puglia non è solo masserie 5 stelle ma anche turismo accessibile a tutti. I giovani sono il nostro futuro e alle loro sete di conoscenza, anche e soprattutto attraverso il viaggio, dobbiamo rispondere in maniera adeguata”.

Condividi